Archivio Storico Cenedese n. 2 (2016)

0
25

Con piacere e soddisfazione l’Associazione Serravalle Viva e la Redazione dell’Archivio Storico Cenedese annunciano l’uscita del secondo numero della rivista di studi storici per il territorio compreso tra Piave e Livenza.

Il lavoro, durato dodici mesi, ha coinvolto molti studiosi tra autori, revisori e collaboratori della rivista e dà seguito al numero di esordio dell’anno scorso, accolto con grandi curiosità, attenzione e favore tanto da rendere necessaria, a breve, una ristampa. La nuova uscita (n. 2 – anno 2016) è stata presentata sabato 28 gennaio, alle ore 18.00, presso l’aula magna dell’I.T.I.S., via Cavour 1 a Serravalle (Vittorio Veneto).

Il numero 2 si compone di quattro Studi, quattro Comunicazioni e tre Brevi, con un ricordo di Nilo Faldon in introduzione e otto recensioni alla fine, per un totale di 316 pagine e un prezzo di copertina di euro 20,00. L’arco temporale dei contributi copre un periodo che va dal Medioevo al Novecento, mentre l’ambito tematico vede la storia declinarsi in storia delle migrazioni, storia degli edifici, numismatica, storia dell’arte, letteratura, sociologia dell’erudizione.

Seguendo infine il criterio geografico, tra gli Studi si possono trovare contributi panoramici su tutto il Cenedese e articoli che svelano personaggi dell’opitergino oggi poco conosciuti, Giulio Bernardino Tomitano e Michele Colombo; tra le Comunicazioni, due toccano nomi eccellenti del territorio di Conegliano e Susegana: una famiglia, i Collalto, e un artista, Giambattista Cima; le altre due riguardano invece due edifici posti in luoghi simbolo di Vittorio Veneto, la “Casa del custode” a Sant’Augusta e la Loggia di Ceneda.

Alleghiamo il Sommario di questo numero 2.

Studi & ricerche

Giovanni Tomasi, Germani, Slavi, Albanesi nel Veneto nordorientale nel Medioevo

Stefano Aloisi, Tra Barocco e Barocchetto

Bruno Callegher, Il carteggio Giulio Bernardino Tomitano – Simone Assemani (1789-1805)

Pier Giampaolo Zagonel, Michele Colombo (1747-1838), letterato e bibliografo

Comunicazioni

Pier Angelo Passolunghi, Roberto e Rolando di Collalto, figli senza posterità di Schenella V

Silvia Della Coletta – Giovanni Tomasi, Franco da Bergamo architector (1532-1575)

Francesco Fratta de Tomas, La “Casa del custode” sul monte di sant’Augusta negli inventaria dei Battuti

Elisabetta Borean, La fortuna di Cima da Conegliano nella stampa di traduzione dei secoli XVII-XIX

Brevi

Massimo Lavarone, Un “frisacense” da Cordignano

Giampaolo Zagonel, Uno scritto sconosciuto per il cardinalato del vescovo di Ceneda Michele della Torre

Silvia Bevilacqua, Per un riconoscimento dei dossali lignei dell’abbazia di Follina

Recensioni

Memorie di Cesare Pagnini a cura di Antonio Trampus, San Rocco a Ceneda (Vittorio Veneto) a cura di Elisa Possenti, The reluctant migrants. Migrations from the Italian Veneto to Central Massachussetts di Teresa Fava Thomas, Jacopo Bernardi. Un testimone dell’Ottocento a cura di Pietro Lucchi e Andrea Pavanello, I disegni per la Gerusalemme Liberata di Giovanni De Min di Francesca Bottacin, Il Cadore e i Benedettini di Follina e Busco di Piergiorgio Cesco Frare e Giovanni Tomasi, Stemmi e antiche famiglie di Mel di Miriam Curti e Luciano Riposi, Amaltheae Favilla Domus a cura di Matteo Venier.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui